Gwent e Archetipi: una guida ragionata

Alberto Movio

Alberto Movio
Community

Gwent e Archetipi: una guida ragionata

GWENT E ARCHETIPI: UNA GUIDA RAGIONATA

Questa guida è pensata per tutti quei nuovi giocatori che non capiscono bene di cosa si stia parlando quando si tratta di argomenti come archetipi e le differenze tra di loro. Iniziamo dicendo che un archetipo può essere definito come un gruppo di mazzi che pur giocando carte e fazioni diverse hanno la stessa strategia.

Semplificando i diversi archetipi giocabili in gwent si può arrivare a identificarne 3 principali:

  • Mazzi Value
  • Mazzi Control
  • Mazzi Engine

Ovviamente ci sono eccezioni ma questi sono i principali e i più utilizzati per analizzare il meta del gioco.

Proviamo a vedere le principali differenze tra i 3:

MAZZI VALUE: Un esempio lampante ne è il mazzo sciame Scoia’tael che vediamo in questi giorni spopolare in classificata. Il mazzo semplicemente punta a giocare molti elfi che siano in grado di produrre molti punti senza particolari interazioni o sinergie, come ad esempio gli Ufficiali Vrihedd o il Cacciatore Mezz’elfo. Queste carte come altre riescono a generare molti punti senza che siano necessarie delle condizioni, o comunque siano molto limitate, ad esempio nel caso del Vrihedd, avere una carta in mano da scambiare. I mazzi value puntano molto di più a fare punti sul proprio campo piuttosto che distruggere il campo avversario. In generale sono i mazzi più semplici da giocare proprio per questa assenza di condizioni per creare punti.

MAZZI CONTROL: Questi mazzi invece puntano tutto sull’impedire all’avversario di giocare, per questo giocano molte carte in grado di contrastare le giocate avversarie, questo è un vantaggio in quanto può essere molto utile rimuovere delle unità pericolose dal campo avversario, ma d’altra parte riesce a creare meno punti di quanto gli altri mazzi facciano, proprio perché solitamente una carta che rimuove un’unità fa meno punti di una che non rimuove nulla. Un mazzo control tipico è lo Spella’tael, che gioca molte rimozioni come fulmine di alzur, chiudendo poi la partita con poche unità molto forti.

MAZZI ENGINE: Questo archetipo infine basa tutto su alcune carte del suo mazzo, chiamate appunto engine, queste singole carte sono in grado di produrre moltissimi punti, ovviamente se non vengono eliminate. Un esempio di questo mazzo è lo Skellige Axemen, questo mazzo punta tutto sul giocare i guerrieri d’ascia e potenziarli fino a valori altimissimi grazie alle altre carte. In generale questo archetipo è in grado di generare una quantità di punti immensa, il problema è che se gli vengono rimosse le unità engine non ha possibilità di stare al passo con i punti dell’avversario, in più in generale richiedono alcuni turni di preparazione prima di iniziare a creare punti, ad esempio il mazzo Axemen deve, giocare un Asciere, allineare le unità nemiche e poi iniziare a danneggiarle per potenziare il guerriero, una tattica lunga ma che frutta moltissimi punti. In generale sono i più difficili da giocare in quanto serve pensare diversi turni avanti per giocarli in modo ottimale, sono anche quelli che però una volta imparati danno più soddisfazioni.

 

Sintetizzando al massimo Gwent, in teoria funziona molto similmente a sasso-carta-forbice, ovviamente ogni partita è diversa, conta cosa si pesca e come si gioca, ma in generale quando un archetipo ne incontra un altro, in teoria si è sempre avvantaggiati con un certo tipo e svantaggiato con un altro.

Parlando dei tre archetipi sopra mostrati, in linea teorica gli “incontri” vantaggiosi sono questi:

Mazzi value>Mazzi control:

Un mazzo value come detto non ha particolari condizioni per creare punti, quindi quasi tutte le rimozioni di un mazzo control sono pressochè inutili, in generale come detto le carte di un mazzo value fanno più punti di una rimozione di un mazzo control, per questo in linea teorica un mazzo value è avvantaggiato

Mazzi Control>Mazzi engine:

Qui è l’esatto contrario rispetto a sopra, le rimozioni sono super efficaci se usate contro le carte engine del nemico, che si troverà appunto senza le sue macchine produttrici di punti, finendo per rimanere indietro rispetto all’avversario.

Mazzi engine>Mazzi value:

I mazzi value non giocano rimozioni, o comunque poche, questo permette alle unità engine dell’avversario di rimanere in campo e quindi di creare talmente tanti punti a cui neanche un mazzo value può resistere.

Croce e delizia del Controllo

Una brevissima riflessione su alcune carte come Ustione. Meccaniche di controllo, a causa della loro “fastidiosità”, è spesso oggetto di discussione nelle community, vengono richiesti nerf e spesso considerate troppo potenti. La verità è che queste carte sono assolutamente indispensabili per mettere un freno ad alcuni mazzi, che altrimenti sarebbero troppo forti. Servono a mantenere l’equilibrio nel gioco. Senza carte come Ustione o Statuetta di Giada, nulla impedirebbe a mazzi come Consume di diventare fortissimi se non imbattibili, invece queste carte permettono di avere le giuste risposte contro i diversi mazzi, e obbligano a non giocare in maniera troppo greedy, rischiando di venire pesantemente puniti.

Liste di esempio

Infine qua trovate  un paio di mazzi per ogni archetipo, in modo che possiate farvi un’idea e magari trovare un mazzo con cui giocare.

MAZZI VALUE

https://www.gwentdb.com/decks/43138-tfr-tier-1-swapatael-bamboozle: Uno dei migliori mazzi in circolazione, o almeno uno dei più popolari, su round lunghi genera moltissimi punti senza alcun bisogno di interagire con l’avversario (a parte alcuni rimozioni)

https://www.gwentdb.com/decks/42919-rank-23-temerian-hyperthin-swarm: Simile al mazzo sopra, ma con i soldati invece degli elfi, da qualche problema in più con il mulligan, ma è comunque un’ottimo mazzo

MAZZI CONTROL

https://www.gwentdb.com/decks/43540-rank-20-alchemy-against-st: Il mazzo Alchimia di nilfgaard sta avendo molto successo in questo periodo, grazie ai Witcher della Vipera riesce a eliminare le carte importanti dell’avversario, inoltre riesce a  generare moltissimi punti

https://www.gwentdb.com/decks/43178-heavy-machine: Henselt Machine è un buon mazzo praticamente da sempre, grazie alle sinergie delle macchine riesce a eliminare le unità nemiche e contemporaneamente creare punti, esistono varie varianti che utilizzano le diverse macchine, in base ai mazzi forti del momento.

MAZZI ENGINE

https://www.gwentdb.com/decks/43452-ramsayboltons-gm-axemen-13-global-with-video-guide: Uno dei mazzi engine più classici, in generale punta a fare round lunghi in cui potenziare i propri guerrieri d’ascia grazie a i climi.

https://www.gwentdb.com/decks/43532-75-wr-gm-skellige-deck-top-100-global: Mazzo con i soldati spada lunga, grazie ad essi in combinazione con le navi riesce a creare punti ogni round, che alla fine sovrastano l’avversario.

 

INFO:

Gwent Card Tracker: utilissimo tool che vi aiuta a calcolare il vostro win rate, a contare le carte che sono state giocate dall’avversario e quelle rimaste nel vostro deck;
Gwentdb e Gwentify: sono i 2 maggiori siti in cui trovare le liste dei mazzi più performanti in meta aggiornati costantemente dai Pro.

Nickname gog.com : LINK

 

Gwent-Page-Sito-Copertina

 

 

RELATED NEWS