Pelat a 360°

Giuliano GVC Cassano

Giuliano Cassano
Blog

Pelat a 360°

Per la rubrica delle interviste, questa volta è il grande Pelat a parlarci di Hearthstone, il mondo dell’e-sport e tanto altro!

 

GVC:Ciao Pelat, sei tra le voci più autorevoli della community italiana, perciò dicci cosa ne pensi dell’attuale stato di HS

Pelat: Ciao! al momento sinceramente non mi trovo molto contento del meta. Hanno attuato dei nerf eccessivi che hanno semplicemente spinto Mid Shaman al di sopra (ma di tantissimo) di ogni altro mazzo, rimuovendo appunto agli altri mazzi un comeback (Yogg-Saron).

 

GVC:Cosa stai giocando al momento e perchè?

Pelat::Beh, Mid Shaman perché la cara mamma Blizzard ci sta un po’ obbligando a giocarlo, e poi Malygos/Questing Rogue perché Rogue è da sempre il mio grande amore, e con la recente scomparsa di Aggro Shaman e il match-up pari con Midrange, sembra aver guadagnato molto col recente nerf.

 

GVC: Facci una top 3 e flop 3 tra le carte uscite nel 2016

Pelat:TOP3:
– Arcane Giant
– Barnes
– Fandral Staghelm

FLOP3:
– C’Thun
– Prince Malchezaar
– Beast Druid, ci aspettavamo tutti il nuovo god tier sceso in terra… Peccato

(non ho messo purify, ma è una carta di Hearthstone?)

 

GVC: Parlando di te, come definiresti il tuo stile di gioco? In cosa ti senti forte e in cosa devi migliorare?

Pelat:Sono un giocatore molto emotivo, e questo probabilmente è sia un vantaggio che uno svantaggio a mio parere, perché porta ad emozionarsi tanto quando si vince ma anche ad autocospargersi di sale quando si perde, quindi credo che questo possa essere un punto da migliorare.
In cosa mi sento forte? Probabilmente la concentrazione. Ho giocato a Magic per 10 anni e ciò mi ha insegnato a tenere costante la concentrazione in-game

 

GVC: Quali consigli ti senti di dare a chi vorrebbe puntare ad essere un giocatore (ultra)competitivo?

Pelat:Investire ore e denaro. Denaro perché senza la collezione completa (o all’70-80% dai, manco io c’ho Lorewalker Cho o Nat Pagle lol) non puoi permetterti di variare mazzi in base al meta che incontri/non puoi variare line-up per i tornei, tempo perché al momento HS premia di più lo spam di partite rispetto alla winrate, quindi svolgendo più partite si ottengono più risultati.

GVC: Quindi consideri HS un p2w? E nel contesto dei soldi da investire consiglieresti coaching o sub a canali di pro?

 Pelat: No, assolutamente. Mi riferivo a chi inizia da 0 e vuole partire in modo competitivo, ma non parlo assolutamente di cifre enormi (con circa 150 € monti 4 mazzi da torneo completi, a Magic non prendi neanche 4 carte.) E ho amici con la collezione al completo che giocano da più tardi di me ma hanno passato i primi 3/5 mesi a fare solo arene, ovviamente non si può pretendere che iniziando si abbia già a disposizione tutte le carte, per cui bisogna fare un sacrificio: tempo o denaro. E sinceramente 3/5 mesi per avere una bella collezione mi sembra tanto rispetto a 100/200 € investiti. Ovviamente, prima di spendere c’è da chiedersi “Il gioco per me ha valore? Mi piace giocare, indipendentemente dal meta?” Se la risposta è si, shoppate. Non ve ne pentirete assolutamente.
 Il mio consiglio è di trovare un bravo giocatore su twitch (non un bravo streamer, son cose diverse) e seguirlo per imparare le basi. Ovviamente ogni persona impara in modo diverso e ha gusti diversi, quindi suggerisco di provare a guardare un pò di canali diversi finchè non trovate uno o due giocatori che capite e che vi fanno capire le giocate, se li trovate, consiglio il sub perchè quei 4.99 € che donate al giocatore danno un supporto incredibile, son solo 5 € che però per twitch fanno tanta importanza, e soprattutto sono simbolici per dimostrare il supporto da parte del giocatore “anonimo” (io stesso mi subscrivo a thisjNL da quasi 6/7 mesi)

 

GVC: Domanda da 1milione di dollari: come pensi si evolverà l’e-sport in italia? (fai parte del più grande team hs italiano, promotori di molte iniziative ed innovatori quindi chi meglio di te può dirci qualcosa su questo :D)

Pelat: Sinceramente, penso che entro 2 anni (entro fine 2018, ma è una mia stima a naso xD) il mondo e-sport italiano possa essere al pari del resto dell’Europa e del mondo, con leggi destinate apposta al gaming, al riconoscimento del “giocatore professionista” come lavoro e soprattutto alla concessione dei visti da parte dei vari stati esteri per la partecipazione ai tornei (uno dei più grandi ostacoli tutt’ora).

 

GVC: per finire, su chi scommetteresti per la vittoria al mondiale?

Pelat: ThisjNL, quando riesco mi abbono sempre volentieri al suo canale perché è un giocatore davvero capace che merita il supporto che riceve.

 

Pelat ci ha offerto un punto di vista molto lucido su vari ed importanti argomenti e per questo lo ringraziamo. Qui di seguito troverete i link per seguire lui e il suo team!

Pagina FB Pelat

Twitch Pelat

Pagina FB TeS

RELATED NEWS